Assegno unico temporaneo: requisiti e regole per richiederlo

Assegno unico temporaneo per i figli minori. Dal primo luglio sarà possibile inviare una domanda per ogni figlio a carico: requisiti e regole!

É stato pubblicato un nuovo messaggio INPS con tutte le indicazioni e le linee guida per presentare le domande di Assegno temporaneo per figli minori.

Assegno unico temporaneo INPS: requisiti di base.

L’Assegno temporaneo è erogato dall’INPS in presenza di figli minori di 18 anni, in presenza dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea o suo familiare, essere titolare del diritto di soggiorno o di soggiorno permanente, oppure cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
  • pagare l’imposta sul reddito in Italia;
  • residenza e domicilio in Italia con i figli a carico fino a 18 anni;
  • residenza in Italia da almeno due anni anche non continuativi, o essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato almeno semestrale;
  • essere in possesso di un ISEE in corso di validità, secondo la tabella di cui all’articolo 2 del decreto-legge n. 79/2021.

A quanto ammonta l’assegno unico universale per figli minori?

L’importo mensile dell’Assegno unico temporaneo è determinato dai livelli di ISEE (oltre la soglia dei 50mila il sussidio NON spetta). Con ISEE fino a 7.000 euro invece sono previsti importi in misura piena (167,5 euro per ciascun figlio in caso di nuclei con uno o due figli, che diventano 217,8 euro per figlio in caso di nuclei più numerosi).

Come presentare domanda per l’assegno unico universale?

Dal 1° luglio 2021 sarà disponibile online la procedura telematica dedicata. La domanda può essere presentata dal genitore, entro il 31 dicembre 2021, una sola volta per ciascun figlio.

La domanda può essere presentata utilizzando il portale web www.inps.it; il numero verde da rete fissa 803.164 o il numero per mobile 06 164.164, oppure richiedendo i servizi dei consulenti dello STUDIO CARDIA.

Posso richiedere l’assegno unico universale e mantenere anche il Reddito di Cittadinanza?

L’assegno è compatibile con il Reddito di cittadinanza (il cui importo però diminuirà in proporzione all’assegno spettante) e sussidi locali: assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori; assegno di natalità; premio alla nascita; fondo di sostegno alla natalità; assegni familiari (coltivatori diretti, coloni e mezzadri, piccoli coltivatori diretti, pensionati di queste Gestioni e i pensionati delle Gestioni speciali lavoratori autonomi).

Nessun commento ancora

Lascia un commento