Superbonus 110% + Visto di Conformità: un nuovo servizio di consulenza e assistenza.

Uno strumento prezioso, ma complesso. Un'opportunità da sfruttare avendo accanto consulenti e professionisti seri e preparati. Il Superbonus 110% ha catturato l’interesse dei cittadini che infatti si rivolgono con sempre più frequenza ai CAF CDL per essere assistiti e "protetti" nelle pratiche relative al SuperBonus110% e alla presentazione del Visto di Conformità.

Che cosa è il Superbonus?

Il Superbonus è nato per contrastare i cambiamenti climatici, per dare cioè man forte a tutti quei processi che come obiettivo hanno quello di portare un vantaggio netto sia all’ambiente che ai cittadini.

Il settore che trae maggior beneficio economico dal Superbonus è quello dell’edilizia.

“Il Superbonus non è altro che una maxi agevolazione fiscale prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% la detrazione fiscale relativa alle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2023 a fronte di specifici interventi, in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.”

Gli interventi per la riqualificazione energetica.

In materia di superbonus è doveroso suddividere gli interventi da eseguire in base a due tipologie:

  • Gli interventi trainanti: che accedono direttamente alla detrazione fiscale del 110%.
  • Gli interventi trainati: che possono accedere al bonus 110% solo se realizzati congiuntamente ad uno dei primi.

La norma definisce tre tipologie di interventi trainanti:

L'isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali o inclinate che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza maggiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (cappotto termico);

Interventi di sostituzione degli impianti di sostituzione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria sulle parti comuni degli edifici;

Interventi antisismici e di riduzione del rischio sismico.

Nel caso quindi di realizzazione dei sopracitati interventi di riqualificazione energetica, i contribuenti possono realizzare anche i seguenti interventi trainati, portando in detrazione le spese al 110% ma a condizione che la loro realizzazione e spesa avvenga all’interno dell’orizzonte temporale previsto per il superbonus e all’interno delle date di inizio e fine lavori degli stessi:

Installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica e sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati contestuale o successiva all’installazione degli impianti medesimi;

Installazione delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici (solo con il doppio salto di classe energetica);

Interventi di abbattimento delle barriere architettoniche del DPR n.917/1986, anche ove effettuati in favore di persone di età superiore a 65 anni.

Il requisito fondamentale per la detrazione delle spese è che dalla realizzazione degli interventi (solo trainanti o trainanti+trainati) sia dimostrabile un doppio salto di classe energetica o il raggiungimento della classe più alta. Tale doppio salto energetico deve essere effettuato da un tecnico abilitato con un attestato di prestazione energetica prima e dopo gli interventi.

Le alternative alla detrazione diretta sono principalmente due:

Sconto in fattura da parte dei fornitori che hanno effettuato gli interventi, fino ad un importo massimo pari al corrispettivo stesso;

Cessione del credito d’imposta di pari ammontare, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Che cosa è il Visto di Conformità’

Il Visto di conformità è rilasciato ai sensi dell’articolo 35 del Dlgs n.241 del 1997, dai soggetti incaricati della trasmissione telematica delle dichiarazioni (consulenti del lavoro, periti commerciali, ragionieri, dottori commercialisti) e dai responsabili dell’assistenza fiscale dei Caf che sono tenuti a verificare la presenza delle asseverazioni e delle attestazioni rilasciate dai professionisti incaricati.

L'esercizio dell’opzione, cessione e sconto in fattura è comunicato all’Agenzia delle Entrate utilizzando il modello denominato “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica”.

Quali sono i servizi Superbonus 110% + visto di conformità che possono essere richiesti ai CAF CDL?

Il Caf CDL di Consulenze Cardia è a vostra disposizione per rilasciare il visto di conformità per l’esercizio dell’opzione della cessione e dello sconto in fattura e trasmette telematicamente all’Agenzia delle Entrate la Comunicazione per l’esercizio dell’opzione della cessione e dello sconto in fattura.

Una grande novità è l’estensione della fruizione del superbonus 110% anche per le spese sostenute per interventi che comportino il cambio di destinazione d’uso del fabbricato originario in abitativo, purché tale variazione sia indicata nel provvedimento amministrativo che approva i lavori e sempreché l’immobile rientri in una delle categorie catastali ammesse al beneficio.

Tra coloro che potranno richiedere il superbonus troviamo ora i soggetti esercenti attività d’impresa, arti o professioni, in particolare si privilegeranno le PMI in difficoltà, il settore alberghiero e ricettivo, e anche le aziende agricole o agrituristiche che effettuano interventi sui fabbricati rurali.

In nome della semplificazione si è inoltre deciso di riunire tutti i bonus esistenti rivolti alla ristrutturazione e all’efficientamento energetico in un’unica aliquota pari al 75%.

Ultime novità. Il Governo ha inviato al Parlamento il testo del PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) il 25 aprile. Si parla ancora di bozza perché manca l’approvazione delle Camere. Potrebbero quindi esserci dei cambiamenti, ma il testo parla di estendere la misura fino al 2023.

“si intende estendere la misura del Superbonus 110% recentemente introdotta (articolo 119 del Decreto Rilancio) dal 2021 al 2023 (al 30 giugno 2023 per gli interventi effettuati dagli IACP, a condizione che almeno il 60% dei lavori siano stati effettuati alla fine del 2022; al 31 dicembre 2022 per gli interventi effettuati dai condomini, a condizione che almeno il 60% dei lavori sia stato effettuato entro il 30 giugno precedente.”

Stai ristrutturando casa e vuoi godere dei vantaggi connessi con il Superbonus110?

Ricorda che per usufruirne è necessario ottenere dal tuo Consulente Del Lavoro di Fiducia il visto di conformità su tutta la documentazione attestante la sussistenza dei presupposti stabiliti dalla normativa. Non correre rischi, inizia subito la tua ristrutturazione senza problemi, richiedi i servizi di Consulenze Cardia.

  • ☎️ TELEFONO/FAX: 0709375648
  • 📩 E-MAIL: rag.nicolacardia@gmail.com
  • 💬 MESSENGER - m.me/ConsulenzeCardia
  • 🏠 INDIRIZZO: via Einaudi, 14, 09037 San Gavino Monreale

Nessun commento ancora

Lascia un commento