Assunzioni agevolate

Assunzioni agevolate.

Gentile Cliente,

con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterLa a conoscenza che, i datori di lavoro che trasformano o stabilizzano rapporti di lavoro (passaggio da tempo determinato, co.co.co., co.co.pro., associazione in partecipazione a contratto a tempo indeterminato), dal 17 ottobre scorso fino al 31 marzo 2013, p

ossono essere ammessi a un incentivo pari a € 12.000. Mentre incentivi di importo inferiore possono essere riconosciuti a chi instaura, sempre entro il 31 marzo 2013, rapporti di lavoro a tempo determinato. Il beneficio è rivolto esclusivamente auomini under 30 e donne di qualunque età.

Per usufruire dell’incentivo è necessario compilare e inviare il modulo “DON-GIOV” all’INPS, il quale ha il compito di erogare il beneficio entro il limite delle risorse st

anziate.

 

 

Premessa

Al fine di promuovere, in via straordinaria, l'occupazione dei giovani e delle donne nel peculiare contesto dell'attuale fase economica, incentivando la creazione di rapporti di lavoro stabili, il Ministero del Lavoro ha attivato il Fondo per il finanziamento di interventi a favore dell'incremento in termini quantitativi e qualitativi dell'occupazione individuando, per l'anno 2012 e 2013, gli interventi straordinari in favore di uomini under 30 e donne di qualunque età.

In particolare, si tratta di una misura straordinaria, a contenuto meramente economico, che può contare su risorse finanziarie dioltre 230 milioni di euro (196.108.953 euro per l’anno 2012 e 36.000.000 euro per l’anno 2013).

RICORDAPer beneficiare degli incentivi occorre tener conto della normativa comunitaria sugli aiuti di Stato (Regolamento CE 1998/2006 relativo agli aiuti di importanza minore “de minimis”).

Gli incentivi

È nostra cura informarLa che l’agevolazione contenuta nel D.M. 5 ottobre 2012 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 ottobre 2012) sarà modulata in ragione del diverso intervento realizzato in favore dell’occupazione, come di seguito illustrato.

Per trasformazioni e stabilizzazioni Per assunzioni con contratto a tempo determinato
  • 12.000: per ogni trasformazione o stabilizzazione (passaggio da tempo determinato, da collaborazione anche a progetto, da associazione in partecipazione a contratto a tempo indeterminato).

L’incentivo è operativo per un massimo di 10 contratti per ciascun datore di lavoro (incentivo massimo erogabile € 120.000). Inoltre, l’incentivo opera per i contratti in essere o cessati da non più di 6 mesi.

  • 3.000: per ogni assunzione a tempo determinato di duratanon inferiore a 12 mesi;
  • 4.000: per ogni assunzione a tempo determinato di duratasuperiore a 18 mesi;
  • 6.000: per ogni assunzione a tempo determinato di duratasuperiore a 24 mesi.

L’incentivo è operativo per un massimo di 10 contratti per ciascun datore di lavoro (incentivo massimo erogabile € 60.000). In tal caso, inoltre, è necessario che l’assunzione vada a incrementare la base occupazionale degli ultimi 12 mesi.

N.B. Ad essere agevolati saranno i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati nel periodo “17 ottobre2012 – 31 marzo 2013”, sempreché rispettino una durata minima lavorativa di almeno 12 mesi.

Casi di esclusione dal beneficio

Inoltre, La informiamo che esistono anche dei casi in cui l’agevolazione non è operativa, ossia:

  • se l’assunzione o la trasformazione sono effettuate in violazione del diritto di precedenza alla riassunzione di un altro lavoratore licenziato da un rapporto a tempo indeterminato o cessato da un rapporto a termine;
  • se presso la stessa unità produttiva sono in atto sospensioni dal lavoro connesse a una crisi o riorganizzazione aziendale, salvi i casi in cui l'assunzione o la trasformazione siano finalizzate all'acquisizione di professionalità sostanzialmente diverse da quelle dei lavoratori sospesi.
OSSERVA – Per fruire dei suddetti incentivi, il datore di lavoro deve essere in regola con il Durc e rispettare sia le norme in materia di sicurezza sul lavoro che quelle sui contratti collettivi.

Presentazione della domanda

 

Infine, per poter usufruire del suddetto beneficio dovrà compilare il modulo “DON-GIOV”, mediante l’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, disponibile sul sito internet dell’INPS (www.inps.it), seguendo il percorso: “servizi on line” -> “per tipologia di utente” ->“aziende, consulenti e professionisti” -> “servizi per le aziende e consulenti” (autenticazione con codice fiscale e pin) -> “dichiarazioni di responsabilità del contribuente”.

A tal proposito, La informiamo che l’agevolazione non spetta automaticamente, ma deve essere richiesto all’INPS, il quale provvederà ad autorizzare e a erogare il beneficio entro il limite delle risorse stanziate.

 

NOTA BENEAll’atto della presentazione dell’istanza, l’applicazione rilascerà un’attestazione di ricevuta, valida ai fini della determinazione dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze, che – in caso di insufficienza delle risorse residue – individuerà gli aventi diritto agli incentivi, secondo quanto prevede il decreto ministeriale.

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento